Balisaggio

Il balisaggio è fatto con delle rubalise (nastri rosso-bianchi), in strisce di circa 80/100 cm.
Un nastro riflettente vi è aggiunto nei tratti notturni. Si possono trovare anche dei cartelli indicatori e, limitatamente a certe zone particolari, qualche segno di pittura gialla fluorescente, degradabile.
I nastri sono generalmente fissati ai rami degli alberi, tra 1,5 e 3 metri di altezza.
Laddove non c’è vegetazione, essi sono fissati all’estremità di una canna (giunco) di circa 1m di altezza, infissa nel terreno.
Dove vi è una biforcazione, almeno due balise (segnali) sono piazzate sul percorso corretto, nei venti metri al di là della biforcazione.
Come regola generale, le balise sono piazzate ogni 300 m circa e sono visibili una dall’altra se la configurazione del terreno e la meteo lo permettono.
Se dopo aver percorso 400/500 m voi non trovate alcuna balise, fermatevi et verificate con l’aiuto del road book (scaricabile dal sito), di una mappa, della bussola o meglio ancora d’un GPS, che voi siete sul percorso corretto.
Tuttavia occorre tener presente che malgrado la cura con cui fissiamo il balisaggio negli ultimi giorni prima della corsa e malgrado il controllo di un “apripista” qualche ora prima del vostro passaggio, c’è sempre il rischio che certe balise siano tolte o spostate anche maliziosamente. Purtroppo è già accaduto.
Avete un cellulare? Se c’è linea, contattate la direzione di corsa (i numeri vi saranno indicati su questo sito). Non appena potete segnalate il problema all’organizzazione (segnalatori, rifornimenti).
Scusateci, ma in certi casi noi non sappiamo proprio come evitare che dei malintenzionati vi causino dei problemi togliendo o spostando delle balise.

Per la Francia, sono consigliabili le carte TOP 25 de l’IGN ( www.ign.fr ).
In particolare : le carte di « randonnée, compatibles GPS » : 3841OT, 3741OT, 3742OT

Per l’ Italia, la carta 109 al 25.000 « Gruppi Argentera e Marguareis », edizioni MULTIGRAPHIC

http://www.edizionimultigraphic.it/ilcatalogo.htm#sentieri